Una Storia Di Successo: L'Imprenditore Che Non Si Arrende

La Makersvalley è una piattaforma che offre l’opportunità alle aziende italiane che operano nel settore dell’abbigliamento, calzature e accessori di entrare in contatto con clienti provenienti da ogni parte del mondo che vogliono realizzare le loro collezioni in Italia (private label).

Sulla nostra piattaforma sono presenti più di 133 produttori italiani, "persone" che insieme a tante altre hanno fatto grande l’Italia, grazie alla loro lungimiranza, sono riusciti a cogliere al volo le occasioni giuste che hanno consentito di realizzare il loro progetto d’impresa. Persone capaci, orgoglio del nostro paese, che con sacrificio e determinazione hanno accettato la sfida di portare avanti, nonostante tutto, i loro progetti e che, grazie al loro lavoro, hanno saputo distinguersi, diventando per le future generazioni un virtuoso modello di sviluppo a cui fare riferimento.Ognuno di questi produttori ha una sua storia fatta di successi, fallimenti e riprese.

In questo articolo andremo a raccontare la Storia di un imprenditore Campano, titolare di un’azienda sita in uno dei comuni dell’entroterra a Nord di Napoli.

Questa è la Storia di Carmine produttore conto terzi di abbigliamento uomo, donna e bambino.

storia di successo di un imprenditore

Com’è Nata L’ Idea Di Diventare Un Imprenditore?

Possiamo iniziare a raccontare la Storia aziendale di Carmine con una citazione:

Non importa quanto grande sia la tua azienda oggi. Ogni azienda parte da un sogno e da un progetto. Ogni azienda ha un’origine umile e ricordarlo alle persone serve a ridurre la distanza tra la tua organizzazione e la loro vita”- (scrive Kerpen autore di autore di“Likeable”)

Carmine è stato un autodidatta, dopo aver terminato gli studi ha iniziato ad appassionarsi alla moda. Le riviste della moda erano le sue letture più gradite.

“Mi ha sempre appassionato la lettura di riviste di moda! Osservavo incantato i modelli, le stampe e i tagli, guardavo nei minimi particolari ogni modello ideato dallo stilista, riuscendo a percepire il duro e meticoloso lavoro del sarto."Senza rendermene conto si faceva spazio nella mia mente l’idea di intraprendere una mia attività nel settore della moda, diventare un’azienda manifatturiera.Ero consapevole che un’impresa non si creava da un giorno all’altro. Per riuscirci occorreva arrivare in cima ad una «salita» lunga e faticosa. La salita, però, non poteva essere percorsa tutta d'un fiato."

un imprenditore di successo

Dalla Gavetta Alla Creazione Della Mia Azienda

Carmine continua nel suo racconto:

“Partendo dalla certezza che l’improvvisazione non paga ,per accertarmi di possedere i «ferri del mestiere», cioè il know-how richiesto per svolgere quel particolare tipo di attività, ho iniziato a fare la cosiddetta “Gavetta.Ho lavorato presso altri laboratori artigianali, ho avuto l’onore di conoscere dei grandi artigiani che mi hanno insegnato tantissime cose, anche come rapportarmi con il cliente.Ora tutti i segreti erano svelati o quasi !Nonostante le tante paure, le enormi difficoltà e le (tantissime e stra-maledette) tasse tutte e unicamente italiane, ero pronto a realizzare il mio sogno".

Nel 1983 Carmine apre la sua azienda. Ha iniziato con un piccolo laboratorio con 4 macchine e 2 tavoli da stiro e tanti buoni propositi motivati da una grande passione. "Avevo di fronte tanta strada da percorrere, tanti ostacoli da superare, il primo su tutti la concorrenza. Ero sconosciuto e giovanissimo e in brevissimo tempo mi ero reso conto di trovarmi in un settore in cui occorreva quanto prima far vedere gli artigli per non essere sopraffatto.Ma la mia intraprendenza mi ha ripagato quasi subito,ho iniziato a lavorare per alcuni marchi locali abbastanza importanti, producendo per loro alcune delle loro collezioni.”

reparto taglio

ANNO 1994: Apice Del Mio Successo

Carmine continua a parlare di lui "imprenditore" e nel raccontare questa seconda fase della sua azienda gli brillano gli occhi:

“I miei sforzi, il mio duro lavoro e soprattutto il mio essere positivo e reattivo di fronte anche ai periodi bui,hanno portato la mia azienda ad ingrandirsi.Dopo 11 anni dall'avvio dell'attività in proprio, nel 1994 la mia azienda vantava più di 40 dipendenti, 50 macchine comprese 5 macchine speciali banco taglio automatico e una macchina automatica per fare asole.I marchi con cui ho lavorato sono stati Mara Carol, Cannella, Kocca jeans, Coconuda,Sorbino e 1*Genito.Finalmente vedevo che miei sacrifici stavano cominciando a trasformarsi in frutti.Sono stato sempre una persona che non ha mai “battuto la fiacca” non ho mai cercato una vita agiata e senza stress, anche perchè è difficile per un imprenditore prendersi una pausa e ho cercato costantemente di avviare nuove idee per cercare di raggiungere gli obiettivi prefissati."

Umiltà, resilienza e caparbietà sono valori importantissimi per Carmine che rappresentano le fondamenta su cui si basa il suo successo e che sono tali per ogni altro imprenditore..”

reparto stiro

ANNO 2008: Crisi Economica E Ripresa

A partire dalla seconda metà del 2008, anche questo settore è stato colpito dalla crisi economica e finanziaria che ha rapidamente interessato l’intero globo. Come tutti noi sappiamo questa crisi ha esercitato un impatto profondamente negativo sulle PMI, che hanno subito un forte calo nelle vendite, nella produzione e negli occupati. Senza dubbio la crisi economica che ha colpito le aziende soprattutto quelle nel settore tessile ha impattato in modo negativo anche l’Impresa di Carmine.

Attualmente Carmine ha ridimensionato la struttura della sua azienda che non ha mai smesso di essere operativa.Le produzioni ovviamente sono diminuite, si è dovuto adeguare alla nuova realtà senza mai perdere fiducia in se stesso e nel suo lavoro. Carmine ha la fortuna di avere il sostegno della sua famiglia che lo segue e lo asseconda e soprattutto lo incoraggia a non mollare mai

designer Makersvalley+famiglia produttore

E lui infatti non ha mai mollato, Carmine è stato uno tra primi produttori italiani a far parte della nostra piattaforma, ha creduto nell’innovazione e nella digitalizzazione, ha capito che le Piccole e Medie Imprese sono e saranno le protagoniste di questa rivoluzione.

Fino ad alcuni anni fa, globalizzazione e digitalizzazione erano opzioni possibili solo alle imprese più grandi e strutturate, negli ultimi anni queste due opzioni sono diventate sempre più accessibili anche alle Piccole e Medie imprese.

L’azienda di Carmine ha realizzato varie produzioni per i nostri clienti esteri.Attraverso la Makersvalley ha internazionalizzato la sua azienda rendendola accessibile anche ai clienti oltreoceano.

Designers & Manufacturer Owner

 

La finestra del suo piccolo ufficio ora è aperta al mondo intero.

E tu? Vuoi raccontarci la tua storia?Lasciaci un commento!

Registrati ora

 

Commenti