Risvoltini Odio e Amore

Risvoltini Odio e Amore
Anna Brancaccio

Anna Brancaccio

Oggi trattiamo di una delle mode più amate/odiate degli ultimi anni: i Risvoltini. E’ un argomento che riguarda sia l’uomo che la donna. Ad ognuno di noi è capitato di notare in giro questo particolare stile di indossare un pantalone, indubbiamente la moda  è l'espressione libera di una propria personalità, senza alcun pregiudizio, ma sicuramente, almeno una volta, ci siamo trovati a  commentare questa “Moda” che dal 2015 in poi ha preso piede in Italia. E’ infatti un argomento che divide.

Scopriamo di più su questo discusso risvoltino:

  1.       Le sue origini;
  2.       La sua evoluzione;
  3.       Come effettuare il giusto risvolto;
  4.       A cosa fare attenzione.

Le sue origini

La leggenda narra che il risvoltino sia nato verso la fine dell’800 tra le classi più povere e veniva utilizzato da chi non voleva bagnare o sporcare il pantalone nelle varie mansioni quotidiane oppure da chi, non avendo disponibilità economiche per farsi una piega al pantalone, ne effettuava una fai-da-te. Infatti si racconta che il fondatore sia stato qualcuno intento a ripulire casa propria dopo un allagamento, dimenticandosi di ritirare giù i pantaloni prima di uscire.

Lo sapevi? Da qui anche la famosa battuta “ Hai l’acqua in casa? 

 

Negli anni 30 cominciò poi ad essere utilizzato di proposito dagli uomini come un tocco alla moda per il proprio outfit rendendolo più casual fino ad arrivare dunque ai nostri giorni. Riprende il suo splendore nel 2015 quando alcune case di moda decisero di presentare nelle proprie collezioni alcuni capi che  presentavano dei piccoli risvolti alla caviglia, bastò poco tempo che questo trend incominciò a diffondersi soprattutto tra i più giovani tanto che non perdevano occasione per applicare i risvoltini su ogni tipo di pantalone compresi quelli che non li prevedevano.

La sua evoluzione

Partendo dalla fascia compresa tra i 15 e 20 anni, solo nel giro di pochi mesi si è passati ad una vera e propria tendenza trasversale coinvolgendo anche ragazzi più grandi e addirittura uomini over 50.

Si tratta di un dettaglio prettamente casual. Oggi il risvolto è diventato un vero e proprio must all’interno del guardaroba quotidiano.

Tra i sostenitori del suo coming back, sicuramente va annoverato lo stilista americano Thom Browne che con i suoi completi asciutti alla caviglia scoperta è riuscito nel giro di poche stagioni a convincere tutti che il risvolto è cool.

Cattura

Come effettuare il giusto risvolto

Anche se può sembrare qualcosa di molto rapido è importante comunque conoscere la giusta altezza. In effetti non esiste una regola ma un consiglio potrebbe essere quella di proporzionare il risvolto in base  all’altezza della persona che lo utilizza, ad esempio un uomo non troppo alto dovrebbe evitare di portare pantaloni con risvolti più alti di 2,5 cm (questo perché i risvoltini tendono a far sembrare le gambe più corte). 

Un altro modo  per utilizzare questo stile è quello di scegliere dei pantaloni con taglio slim in modo da compensare l’effetto accorciante dei risvoltini.

A cosa fare attenzione

Anche se il risvoltino viene visto come un tocco glamour e giovanile non si può fare con tutte le tipologie di pantaloni ed in tutte le occasioni, E’ assolutamente da evitare il risvolto su pantaloni  particolarmente morbidi , sui pantaloni a zampa. Per evitare errori è importante sapere che il risvoltino va bene soprattutto nelle occasioni informali.

Un accessorio che sarà evidenziato negli outfit con pantaloni con i risvolti sono le scarpe, pertanto è buona norma utilizzare scarpe che si adattino al trend che si sta indossando.

5 consigli per effettuare il giusto risvoltino:

  1.     Non farli troppo sopra la caviglia ma considerare la lunghezza di un pantalone modello capri senza andare oltre;
  2.       Preferire sempre i pantaloni skinny che si prestano meglio al risvoltino;
  3.       Il colore del risvolto deve essere tono su tono;
  4.       Non deve superare le due dita di altezza;
  5.       Non tenere la caviglia scoperta quando fa molto freddo, o al massimo abbinare dei calzini.

 

Ma perché la moda dei “Risvoltini” divide così tanto?

Come molto spesso accade, quanto si cerca di “estremizzare” una moda, quello che si ottiene è una reazione opposta. Per questo motivo, se la moda dei risvoltini era partita con il migliore degli auspici, poi non è stato così. Moltissimi teenager italiani hanno così risvoltato l’inverosimile, addirittura arrivando fino a “mezza gamba“. Questo ha portato un senso di repulsione e fastidio soprattutto per chi guarda.

“Il troppo stroppia” Per questo motivo, per chi proprio non riesce a fare a meno dei Risvoltini, è usarli ma con parsimonia e moderazione.

makersvalley.it

Scopri di più

Ti sono stati utili questi consigli? Lascia un commento se desideri conoscere altre curiosità

Scopri il campo della moda

Commenti

Europei 2020 e PIL: Binomio Vincente per L'Italia

Europei 2020 e PIL: Binomio Vincente per L'Italia

Che Cos'è il Recovery Fund e Qual É Il Suo Ruolo nella Ripresa Economica Post-Covid | MakersValley Produttori

Che Cos'è il Recovery Fund e Qual É Il Suo Ruolo nella Ripresa Economica Post-Covid

L' Analisi SWOT: Che Cos'è e Perchè è Importante per un'Azienda

L' Analisi SWOT: Che Cos'è e Perchè è Importante per un'Azienda

Nuove Tendenze: La Moda Curvy | MakersValley Produttori Blog

Nuove Tendenze: La Moda Curvy

Scheda Tecnica di un Prodotto: Come si Realizza?

Scheda Tecnica di un Prodotto: Come si Realizza?

Generazione Z: Chi Sono e Come Influenzano Il Mondo Del Fashion

Generazione Z: Chi Sono e Come Influenzano Il Mondo Del Fashion

Il Bottone e la sua Importanza nella Moda

Il Bottone e la sua Importanza nella Moda

Le Tipologie del Colletto Femminile: Quali Sono e Come Sceglierli

Le Tipologie del Colletto Femminile: Quali Sono e Come Sceglierli

Moda: Ad Ogni Silhouette il Proprio Stile

Moda: Ad Ogni Silhouette il Proprio Stile

Diventa parte della nostra comunità di Produttori Italiani

Registrati