Nuovi Scenari Fashion: Moda Sostenibile, Moda Etica e Slow Fashion

Nuovi Scenari Fashion: Moda Sostenibile, Moda Etica e Slow Fashion
Chiara Arena

Chiara Arena

Per Moda Sostenibile si intende la volontà di ridurre il più possibile l’impatto ambientale, nonché sociale del settore tessile. L’ obiettivo della moda sostenibile è quello di ricercare continuamente nuovi tessuti rinnovabili ed ecologici che non siano dannosi per l’ intero ecosistema.

I tessuti ecosostenibili in questione, si possono suddividere in quelli prettamente naturali e quelli artificiali di origine naturale. I primi sono pressoché infiniti, giusto per fare qualche esempio, il lino, la lana riciclabile, il cotone organico, la fibra del latte, la canapa e così via; ed i secondi di origine biologica come il modal, il bamboo, il lyocell e l’Orange Fiber.

Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.

(detto indiano)

L’ odierna sfida della moda sostenibile si concentra sia sulla ricerca di tessuti e sulla sostituzione delle sostanze tossiche e chimiche presenti nel tessuto, che sulla sostenibilità sociale e sul recupero di tradizioni e saperi sartoriali. Principalmente, lo scenario di moda sostenibile si concentra su tre categorie di movimenti:

  • Moda sostenibile, o eco-moda, incentrata sulla sostenibilità ambientale e la ricerca di metodi innovativi ed alternativi per una produzione zero waste e a minor impatto ambientale possibile;
  • Moda Etica, che oltre la responsabilità ambientale, si incentra sulla responsabilità sociale e la promozione di condizioni di lavoro solidali per i lavoratori;
  • Slow Fashion, che opponendosi alla fast fashion come modello di produzione, vuole puntare sulla qualità e non quantità, ripristinando così il sapere dell'artigianato.

 

La moda sostenibile e i tessuti innovativi ed ecocompatibili

L’ Eco-Moda si concentra essenzialmente sulla produzione e sulla realizzazione di capi o tessuti utilizzando fibre naturali e vegetali, così da ottimizzare l’intera filiera riducendo gli sprechi senza ripercussioni sull' ambiente.

Nuove idee sostenibili nel settore moda sono ormai all'ordine del giorno, le startup innovative che danno vita a tessuti alternativi stanno ormai spopolando in ogni parte del mondo. Ed il Made in Italy non e' di certo da meno, sono infatti numerosi i tessuti innovativi e sostenibili che mantengono alta la fama del Made in Italy nella moda. 

Ne è esempio Orange Fiber, un’azienda tutta italiana che si occupa di realizzare tessuti ecologici lussuosi utilizzando gli scarti delle arance, o Newlife, un tessuto in polietilene riciclato che proviene al 100% da bottiglie di plastica post-consumo raccolte e trasformate in un polimero attraverso alcuni processi meccanici, tutto fatto interamente in Italia.

O ancora l’Econyl, altro tessuto nato da un'idea italiana, che viene creato dalle reti da pesca recuperate in mare, dagli scarti dell’imprese tessili o dai tappeti dismessi. L'azienda Vegea invece realizza una pelle vegetale con la vinaccia, ovvero dagli scarti provenienti dalla produzione del vino, ed infine l’impresa di Mario Cucchetti tessuti, uno dei distretti più importanti del tessile italiano che sviluppa e produce tessuti ecosostenibili ottimizzando la catena produttiva.

Tutti esempi di aziende che stanno lavorando sull'ecosostenibilità proprio per limitare l’impatto ambientale ricorrendo al riciclo dei tessuti, nell'ottica di un'economia circolare, preferendo l'utilizzo di fibre naturali piuttosto che quelle sintetiche, che hanno sì un costo minore a livello economico, ma incredibilmente maggiore a livello di impatto ambientale.

La Moda Etica e la sostenibilità sociale

Per Moda Etica si intende l’impegno da parte del settore moda nel rispettare i diritti dei suoi lavoratori, mettento al primo posto l'obiettivo di contrastare il lavoro minorile, garantire delle condizioni di lavoro e di uno stipendio equi e solidali, contrastando ogni forma di sfruttamento.

Moda etica significa anche preferire la manodopera locale piuttosto che quella estera, dei paesi in cui i costi di manodopera sono minori, ma anche investire e favorire la ripresa dei paesi in via di sviluppo. Ne sono degli esempi il progetto Royah per le donne afghane, fondato dall'italiana Gabriella Ghidoni, nel quale un gruppo di donne si impegnano nel realizzare capi ispirati alla tradizione afghana, oppure il marchio Dosa fondato da Christina Kim, che collabora con gruppi di artigiani indiani, sudamericani e mediorientali in un’ottica ecosostenibile.

Molte grandi aziende manifatturiere sono state accusate di sfruttamento del lavoro minorile e di sottopagare i loro dipendenti, ma per fortuna ci sono realtà che sostengono un’altra linea di pensiero, che si impegnano nello sviluppo sostenibile ed ecologico di cultura e comunità. Non resta che sperare che questo tipo di progetti siano d'esempio per le grandi aziende della moda.

La slow fashion ed il recupero dei saperi artigianali

Si parla spesso di slow fashion, una moda più sostenibile che va a contrastare il concetto di consumismo della fast fashion. La moda nel futuro sarà lenta e pensata.

La fast fashion è il modello di produzione che negli ultimi decenni ha sostituito quasi del tutto il modello della slow fashion, motivo principale i costi e le tempistiche decisamente ridotti di produzione.
La Slow Fashion, invece, punta alla qualità piuttosto che alla quantità, coinvolge laboratori artigianali e sartoriali per promuovere la tradizione locale e adotta materiali ecosostenibili per arginare l’inquinamento ambientale.

Parlando in generale di moda sostenibile, l'obiettivo è di limitare l'impatto ambientale e sociale che l'industria della moda ha sul mondo, le alternative sostenibili esistono ed è ormai solo una questione di scelta. 

moda sostenibile- sharing economy e fashion rental

Scopri la moda sostenibile

Leggi tutto sui diversi modelli di moda sostenibile iniziando da fashion rental e sharing economy!

Scopri di più 

Commenti

La Canapa: Opportunità Per Imprese Agricole e Tessili

La Canapa: Opportunità Per Imprese Agricole e Tessili

NFT: Che Cosa Sono e Come Impattano sulla Moda

NFT: Che Cosa Sono e Come Impattano sulla Moda

Le Sneakers: Una Tendenza Moda che Compie un Secolo

Le Sneakers: Una Tendenza Moda che Compie un Secolo

Economia Circolare: Riutilizzo dei Fondi di Caffè

Economia Circolare: Riutilizzo dei Fondi di Caffè

Il PVC Nella Moda

Il PVC Nella Moda

Un Accessorio Intramontabile: La Cravatta e Tipologie di Nodi

Un Accessorio Intramontabile: La Cravatta e Tipologie di Nodi

Che cos'è la Certificazione GOTS: perchè è importante?

Che cos'è la Certificazione GOTS: perchè è importante?

Il Materiale del Futuro: L'Alluminio

Il Materiale del Futuro: L'Alluminio

Il  Palladio: Il Metallo Ecosostenibile

Il  Palladio: Il Metallo Ecosostenibile

9 Sneakers Davvero Sostenibili Diverse dalle Solite Allbirds

9 Sneakers Davvero Sostenibili Diverse dalle Solite Allbirds

Diventa parte della nostra comunità di Produttori Italiani

Registrati