Moda: Ad Ogni Silhouette il Proprio Stile

Moda: Ad Ogni Silhouette il Proprio Stile
Anna Brancaccio

Anna Brancaccio

Ogni donna per sentirsi a proprio agio quando indossa un vestito deve avere consapevolezza delle sue forme e misure.
E’ importante quindi, in base alla propria silhouette scegliere l’indumento che più la valorizzi,  che riesca a nascondere i piccoli difetti ed enfatizzare i suoi punti di forza.

Ogni tipo di corporatura ha il suo outfit e, per ottenere un buon risultato, sentirsi a proprio agio e stare bene con sé stesse è importante capire innanzitutto a quale tipo di silhouette si appartiene.
In questo articolo andremo alla scoperta del look più adatto al tipo di fisico, con consigli e trucchi per esaltare se stesse.


Ad Ogni Silhouette il Proprio Stile-1


La silhouette femminile si divide in 5 macro gruppi:

  • Silhouette a rettangolo;
  • Silhouette tonda (identificata anche come mela);
  • Silhouette a triangolo (identificata anche come pera);
  • Silhouette a triangolo rovesciato (o piramide rovesciata);
  • Silhouette a clessidra.

Silhouette a rettangolo

Questa tipologia presenta un fisico con delle forme poco definite. Il punto seno, vita e fianchi sono piuttosto lineari. Quindi a priori bisogna escludere ogni cosa che evidenzi questa linearità andando a preferire abiti larghi, lunghi e con qualche accessorio in vita come una cintura con l’obiettivo di mettere in risalto solo il punto vita.
L’obiettivo è quello di creare un po' di morbidezza e un po' di volume per ingentilire le forme. Via libera ai volant, balze, frange, fantasia a stampa e righe!
Sono molto adatte anche le sovrapposizioni di capi diversi, giacche a doppiopetto e tagli asimmetrici.
Da evitare assolutamente i tagli a trapezio e le forme troppo dritte che possono portare ad avere linee troppo mascoline.

Silhouette tonda

La donna con questa linea ha le spalle larghe, fianchi morbidi e gambe e braccia sottili con un punto vita un po' arrotondato.
Il primo punto da prendere in considerazione è quello di snellire il punto vita senza sottolinearlo andando a valorizzare le spalle, decolleté e braccia.
Si alle forme scivolate e alle maglie che presentano una bella scollatura. Anche i top che scoprono le spalle e le braccia in estate o durante i mesi freddi alle magliette con le maniche aderenti. Da evitare i pantaloni e le gonne a vita alta. Anche per quanto riguarda le gonne a ruota sempre meglio provarle con cura perché non sempre hanno una buona vestibilità su questo tipo di silhouette..

Silhouette a triangolo

La maggior parte della morbidezza si va a concentrare sui fianchi e sulle cosce mentre la vita e le spalle sono più strette.
L’obiettivo è quello di slanciare la figura concentrando l’attenzione sulla parte alta del corpo. È la forma tipica delle donne mediterranee, ed è consigliabile indossare tutto ciò che possa snellire e affinare la parte che va dal punto vita in giù.
Via libera agli outfit che non facciano risaltare la generosità dei fianchi e a quelli che valorizzano la scollatura. Molto adatta la linea a impero e la lunghezza ideale è quella al ginocchio. Per gli accessori sono molto utili anche collane e orecchini di grandi dimensioni (senza però eccedere) mentre da evitare pantaloni con tasche troppo grandi e con lunghezze che tagliano la figura. La stessa cosa vale per le stampe con pattern di grandi dimensioni e colori troppo accesi.

Silhouette a triangolo rovesciato

Si tratta dell’opposto della donna a “pera”. Questa tipologia di fisico ha come caratteristiche spalle e seno importanti rispetto alla parte inferiore del corpo. L’obiettivo è quello di bilanciare la parte alta del corpo. Un buon risultato si può ottenere con outfit spezzati così da trovare la perfetta vestibilità sia sopra che sotto. Anche il gioco dei colori è utile, scegliendo capi di colore chiaro per la parte bassa e scuri per la parte alta. Si anche ai pantaloni e gonne a fantasia e cintura che enfatizza il punto vita.

Silhouette a clessidra

La donna che presenta il fisico a clessidra è caratterizzato da una vita sottile, seno generoso e lato B morbido; anche detta la forma femminile per eccellenza.
Il punto di forza è il girovita. È uno dei fisici più adattabili infatti ci si può sbizzarrire sia con gli abiti aderenti che più avvolgenti, anche le scollature sono perfette e le gonne corte. I soprabiti possono essere sia corti come ad esempio un piumino che il trench con la cintura.

Queste possono definirsi anche “regole per star bene con se stesse” ma nella moda soprattutto quando si tratta di quella femminile sono pochi i dettagli che andiamo a criticare quando ci piace un capo di abbigliamento!



Registrati ora

Commenti

Le Tipologie del Colletto Femminile: Quali Sono e Come Sceglierli

Le Tipologie del Colletto Femminile: Quali Sono e Come Sceglierli

I trend della moda 2021: la fashion industry dopo il coronavirus

I trend della moda 2021: la fashion industry dopo il coronavirus

La Sciarpa:Un must have dell'Inverno

La Sciarpa:Un must have dell'Inverno

Differenza Tra un Corsetto e Corpetto

Differenza Tra un Corsetto e Corpetto

Pigiami e tute: da necessità a virtù

Pigiami e tute: da necessità a virtù

Genderless: La Moda diventa Fluida

Genderless: La Moda diventa Fluida

Quando L'Occhio Cade sullo Scollo: Quale Scegliere?

Quando L'Occhio Cade sullo Scollo: Quale Scegliere?

Le Tasche: Le Tipologie più Comuni e Quale Tipo Scegliere

Le Tasche: Le Tipologie più Comuni e Quale Tipo Scegliere

Che Cos’è il Taglio in Sbieco?

Che Cos’è il Taglio in Sbieco?

Diventa parte della nostra comunità di Produttori Italiani

Registrati