Codice Ateco: Che cos'è e a cosa serve?

Franca Gragnaniello

Franca Gragnaniello

Quando si apre una partita Iva, che sia a regime ordinario o a regime forfettario, è necessario scegliere il codice ATECO corretto, quello della propria categoria professionale. Identificare il codice ATECO appropriato è davvero molto importante anche perché, oltre a influenzare ciò che si può  fare e non fare con la Partita IVA, determina il pagamento dei Contributi Previdenziali e Assistenziali

Che cos’è un codice ATECO

ll codice ATECO, o classificazione delle attività economiche ATECO (ATtività ECOnomiche), è una tipologia di classificazione formata da una combinazione alfanumerica, adottata dall’Istituto Nazionale di Statistica italiano (ISTAT) per le rilevazioni statistiche nazionali di carattere economico. Dal 1° gennaio 2008 è in vigore la nuova classificazione Ateco 2007, approvata dall’ISTAT in stretta collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, le Camere di Commercio ed altri Enti, Ministeri ed Associazioni imprenditoriali interessati. Dal 2008  questa classificazione ha sostituito di fatto la  precedente ATECOFIN 2004. Il codice ATECO è anche detto codice attività. Ogni eventuale variazione dell’attività economica successiva DEVE essere comunicata al fisco, insieme ad un nuovo codice ATECO.

struttura alfanumerica codice ateco

Com’è fatto un Codice ATECO

Il codice ATECO è una combinazione alfanumerica nella quale le lettere individuano il macrosettore economico mentre i numeri (da 2 fino a sei 6) rappresentano, in modo dettagliato, le specifiche articolazioni e sottocategorie dei settori stessi.Il codice Ateco identifica l’attività economica per “livelli“:

  • sezioni (1 lettera)
  • divisioni (numero a 2 cifre)
  • gruppi (numero a 3 cifre)
  • classi (numero a 4 cifre)
  • categorie (numero a 5 cifre)
  • sottocategorie (numero a 6 cifre)

La struttura di classificazione è ad “albero” e parte dal livello 1, più aggregato e distinto in 21 sezioni, fino a giungere al livello massimo di dettaglio, livello 6, comprendente 1226 sottocategorie. La classificazione è standardizzata a livello europeo fino alla quarta cifra, mentre le categorie e le sottocategorie (rispettivamente livello 5 e 6) possono differire tra i singoli paesi, per meglio cogliere le specificità nazionali.

Qui di seguito alcuni esempi di Codici ATECO

14.19.29 Confezioni di abbigliamento sportivo o di altri indumenti particolari

14.31.00 Fabbricazione di articoli di calzetteria in maglia

14.12.00 Confezione di camici, divise ed altri indumenti da lavoro

47.51.10 Commercio al dettaglio di tessuti per l’abbigliamento, l’arredamento e di biancheria per la casa

cod-ateco-visura-cameraleA cosa serve il Codice Ateco

Il codice Ateco ha in particolare tre funzioni importanti:

  1. la prima, come abbiamo già detto, è quella di consentire la corretta classificazione di un’attività economica al momento di apertura della partita Iva
  2. La seconda è quella di richiedere la DIA (Dichiarazione inizio attività ) per svolgere la propria attività commerciale o di servizi
  3. la terza rientra invece nell’ambito della sicurezza sul lavoro e consiste nell’individuazione della macrocategoria di rischio dell’attività economica (rischio basso, medio, alto).

L’INAIL, nelle linee guida redatte nel 2011, ha infatti associato a ciascun codice ATECO una fascia di rischio specifica per ciascuna attività economica. La corretta individuazione del rischio aziendale è molto importante, in quanto dalla stessa dipendono le misure di sicurezza che devono essere adottate nei locali di lavoro e le misure di prevenzione e protezione dei lavoratori, nonché la specifica formazione degli stessi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Dove si trova il codice Ateco

Il codice Ateco è possibile identificarlo:

-sul certificato di attribuzione della partita Iva

-sulla visura camerale della propria azienda

Nel primo caso, si tratta di un documento che dimostra l’assegnazione della partita IVA ad una persona o ad un’impresa, rilasciato dall’Agenzia delle Entrate. Questo documento può essere utilizzato, ad esempio, per la richiesta di prestiti, in alcune procedure amministrative o nel caso di cessazione dell’attività. Nel secondo caso, è  sulla prima pagina della visura, sotto al QR Code, nella sezione “Attività”.

Per sapere qual è il codice corrispondente all’attività che si svolge è possibile accedere a questi specifici motori di ricerca:

-ISTAT: sul sito è consentito effettuare la ricerca nella classificazione ATECO per parola chiave a questo indirizzo https://www.istat.it/it/archivio/17888

-Agenzia delle Entrate: sul sito è possibile accedere a: questo indirizzo

-Sul sithttp://www.codiciateco.it/ che elenca tutti i codici atecori 2007 e ne dà una descrizione completa.

Codice ateco primario o secondario?

Come già detto, ad ogni impresa si associa un codice Ateco in base all’attività economica principale che svolge. All’atto dell’apertura della partita IVA occorre comunicare all’Agenzia delle Entrate il tipo di attività che si vuole svolgere. Oltre al tipo di contabilità prescelto e alle eventuali agevolazioni di cui ci si vuole avvalere. Con la stessa partita IVA è possibile esercitare più attività indicando nel modello di apertura i codici ATECO corrispondenti a ciascuna attività. Nel caso in cui invece la partita IVA sia già stata avviata, ma si decida di avviare una seconda attività, sarà necessario comunicare all’Agenzia delle Entrate il nuovo codice ATECO. In questo caso le altre attività saranno definite con un codice ATECO secondario. Anche questo codice ha la sua importanza: ad esempio, per quanto riguarda la finanza agevolata, l’ammissione ad alcuni bandi può essere determinata proprio da questo.

Identificare-il-codice-ateco-1030x455Conclusioni

Possiamo definire  il codice ATECO come la carta di identità di un’attività economica nei confronti della pubblica amministrazione. Grazie ad essa, la pubblica amministrazione sa con chi ha a che fare e quali sono gli adempimenti e le prescrizioni che la legge prevede per quell’attività. Chi fa l’agente di commercio è soggetto a regole diverse da chi opera nell’edilizia, (giusto per fare un esempio). Il codice ATECO è un elemento fondamentale  per aprire e gestire un’attività economica in Italia: trovare quello più adatto all’attività da intraprendere è un’operazione relativamente semplice, ma in caso di dubbi o domande è sempre bene  consultare un commercialista per ricevere tutta l’assistenza necessaria.

 

codice-ateco2

Per saperne di più

E' importante conoscere il codice Ateco anche ai fini dell'esportazione all'estero dei propri prodotti

Espandi il tuo business con MakersValley

Commenti

7 Bandi da non Perdere:  Finanziamenti e Agevolazioni nel Settore Manifatturiero | MakersValley Blog

7 Bandi da non Perdere:  Finanziamenti e Agevolazioni nel Settore Manifatturiero

Le Rifiniture Interne di un Capo: Quali Scegliere

Le Rifiniture Interne di Un Capo: Quali Scegliere

Che Cos'è un Webinar e Come Funziona?

Che Cos'è un Webinar e Come Funziona?

Marketing Digitale: Il Nuovo Volto Della Moda

Marketing Digitale: Il Nuovo Volto Della Moda

Lavorare a Maglia: Un'Opportunità per le Aziende

Lavorare a Maglia: Un'Opportunità per le Aziende

Equity Crowdfunding: Cos'è e Come Funziona?

Equity Crowdfunding: Cos'è e Come Funziona?

ufficio aziendale

Scopri Come Rendere Il Tuo Ufficio Di Lavoro Familiare e Produttivo

Smart working: Che cos’è? Perchè è importante per la digitalizzazione aziendale”

Smart working: Che cos’è? Perchè è importante per la digitalizzazione aziendale”

Come Realizzare Un Campionario Di Moda Di Successo in 5 Step

Come Realizzare Un Campionario Di Moda Di Successo in 5 Step

Diventa parte della nostra comunità di Produttori Italiani

Registrati